La giacca bolero: storia di un capo pass-partout

Un capo che ha fatto la storia e, tenendo il passo della moda, è diventato un alleato di stile per ognuna di noi. Un pass-partout per ogni look e ogni occasione da tenere sempre nell’armadio (diciamo pure come un caro amico): la giacca bolero.

Originariamente il bolero non era un capo d’abbigliamento…

Il termine bolero deriva dallo spagnolo con il significato originale di ballerino, in relazione alla tipica danza nata a fine XVIII secolo. Il bolero, caratterizzato da un ritmo preciso scandito da percussioni e un tempo in tre quarti, venne composto da Maurice Ravel (pianista e compositore francese) nel 1928.
Il pezzo fu commissionato a Ravel dalla ballerina russa Ida Rubinstein. Inizialmente riluttante alla proposta il compositore accetto, creando uno di quelli che oggi è definito come il pezzo di bolero più bello e conosciuto di tutto il mondo.
La prima rappresentazione del balletto andò in scena il 22 novembre del 1928, presso l’Opéra di Parigi, sotto la direzione di Walter Straram e con le coreografie di Bronislava Nijinska.
Diverso e affascinante, il bolero trascinò il pubblico riscuotendo un successo strepitoso.

Il termine entra nel mondo della moda

Il bolero quale capo d’abbigliamento nasce come cardigan corto che non raggiunge mai il punto vita. A manica lunga per la stagione invernale e corta per quella estiva, privo di collo, con bordi arrotondati, senza bottoni e soprattutto in tessuto di maglia. Un accessorio che completa ed esalta in modo elegante e discreto le forme del corpo.
Con il passare del tempo questo capo d’abbigliamento ha preso sempre più spazio nei nostri armadi evolvendosi con la moda.
I modelli minimal lasciano il posto a quelli sfiziosi, casual ed eleganti come la giacca bolero. Una versione diversa e innovativa che rompe lo schema del bolero come semplice cardigan corto.
Con la giacca bolero, infatti, si passa dal tessuto in maglia a quello in denim decorato con paillettes e disegni, ancora a quello in eco-pelle abbellito da bottoni, borchie e angoli non arrotondati, ma irregolari, fino alla seta e alla stoffa per occasioni raffinate.
Tessuti che rendono la giacca bolero un un pass-partout per ogni occasione e outfit.

Ecco perché amare la giacca bolero

Non sempre diamo il giusto valore ai nostri indumenti e spesso ci dimentichiamo di quanto, invece, può essere importante avere nell’armadio più di una giacca bolero.
Pensateci un secondo, quante volte avreste voluto indossare quell’abito meraviglioso a manica corta, ma fa troppo caldo per la giacca lunga e troppo freddo per il “vado senza nulla e chissene!”? Ecco, questo è il caso in cui una giacca bolero vi avrebbe fatto davvero comodo.
Altri vantaggi della giacca bolero che dovrebbero farvi riflettere e amare ancor di più? È piccola e compatta, perfetta da mettere in borsa qualora volessimo toglierla, migliora la forma portando l’attenzione sulla grazia del punto vita e sulla scollatura, lasciando scoperto il giusto.
Che sia in coordinato o il tocco che spezza, la giacca bolero dona carattere all’outfit trasformandosi nell’accessorio che segna il tratto distintivo del tuo look.

La nuova collezione FattiFatty e la giacca bolero

Ecco perché nella nostra nuova collezione abbiamo voluto introdurre il nostro concept di giacca bolero aggiungendo un accessorio senza tempo che completa perfettamente i nostri outfit, rendendoli “in” per ogni occasione.