La gonna a mezza ruota: storia di un amore senza tempo

Un amore senza tempo (proprio l’anno scorso il modello iniziale ha compiuto i suoi 70 anni) per un capo che ha fatto la storia e che continua ad accompagnarci e ad illuminare la strada di ogni nostro outfit: la gonna a mezza ruota.
Reputata di base un capo classico dello stile bon ton la gonna a mezza ruota (col tempo) si rivela essere un vero e proprio passe-partout da utilizzare anche per look in versione più sporty e casual. Eclettica e raffinata esalta la femminilità con un carattere dalla versatilità quasi unica la gonna a mezza ruota non ci abbandona mai. Reputata di base un capo classico dello stile bon ton, la gonna a mezza ruota (col tempo) si rivela essere un vero e proprio passe-partout da utilizzare anche per look in versione più sporty e casual. Eclettica e raffinata esalta la femminilità con un carattere dalla versatilità quasi unica, la gonna a mezza ruota non ci abbandona mai.
Aderente sui fianchi (evidenzia in modo deciso il punto vita) e più larga sulle gambe (cela le imperfezioni per un effetto gamba lunga e affusolata perfetto), la gonna a mezza ruota si adatta a qualsiasi tipo di fisicità divenendo così un intramontabile must che falca le passerelle di ogni stagione presentandosi (ogni volta) con mise, dettagli e particolari diversi.

Agli albori…

Il primo modello di questa tipologia di gonna non fu subito concepito a mezza ruota. Madre della mezza, infatti, è la gonna a ruota concepita dalla Maison Dior nel 1947. Una concezione così innovativa del capo che segna la nascita del New Look: diverso e, soprattutto (per il periodo post guerra), controcorrente, vivace e sexy (visione impensabile per quel periodo).
Tante sono state le dive rapite da questa tipologia di capo, prime su tutte Marylin Monroe (indimenticabile e intramontabile nella scena del vestito bianco per il film “Quando la moglie è in vacanza”), Grace Kelly (famosissimi e meravigliosi gli outfit sfoggiati per il film “La finestra sul cortile”), Audrey Hepburn (che la alternava al tubino nelle occasioni formali e non, senza dimenticare film come “Vacanze Romane”, “Sabrina” e “My Fair Lady”).
Col passare degli anni si sono poi susseguite e rielaborate le varie versioni e sfaccettature fino a quella della gonna a mezza ruota.

Perché amare e perché amiamo la gonna a ruota

La versatilità e il tocco di innata femminilità donatoci dalla gonna a mezza ruota fa di questo capo (come abbiamo detto) un must intramontabile, eppure ci sono delle piccole accortezze da tenere a mente se volete valorizzare al massimo i vostri outfit:
  1. - abbinate bene le scarpe all’occasione per far risaltare nel modo giusto la gonna, andate sulle sneakers o sulle ballerine per un look sporty e per occasioni informali, virate su décolleté o tronchetti per outfit serali e occasioni più formali;
  2. - date ampio spazio a t-shirt e camicie (magari scollate) in gonna con una giacca bolero che sta d’incanto sulla gonna a mezza ruota;
  3. - inserite nell’outfit una cintura che valorizza ancora di più il punto vita;
  4. - se odiate l’effetto cheerleader, optate per una lunghezza al ginocchio.
I vantaggi che possiamo trarre dall’indossare una gonna a mezza ruota sono innumerevoli ecco perché amiamo questo capo ed ecco perché anche voi dovreste amarlo.

La nostra idea di gonna a mezza ruota

Ecco perché nelle nostre collezioni questo capo diventa protagonista introducendo il nostro concept di gonna a mezza ruota. Femminile, perfetta per ogni fisicità, ideale per ogni look e ogni occasione, sempre pronta a valorizzarti.