Robe noire: il colore nero nella moda

Classica scena da panico, tu che devi uscire (per andare a lavoro, per il tuo appuntamento o per un evento) e non sai cosa indossare. Sei ferma, quasi impietrita davanti all’armadio, quando all’improvviso (tra tutti) i tuoi occhi scorgono lui. Lui che ti ha salvato e ti salverà, instancabile, ancora tante e tante volte: il nero.

Il nero è più di un colore. È un modo di vestire. 

La petite robe noire, la grande robe noire, la longue robe noire. Il nero è ovunque protagonista”. Da giorno e da sera. È elegante, snellisce, è veloce, non è criticabile, non è identificabile con una stagione, dà sicurezza. È il vero passe-partout.

FRANCA SOZZANI, Il blog del direttore, 23 aprile 2010

E, in effetti, davvero il nero riesce a risolvere ogni défaillance, diventando nella pratica il colore che tutto può. Snellisce e delinea senza peccare mai di volgarità, è sinonimo di eleganza e raffinatezza, sta bene con tutto (abbinando bene scarpe e accessori si evita tranquillamente l’effetto “nero=banalità”) ed è il colore più chic.
 
Visualizza questo post su Instagram
 

💕This is #fattifatty. Your fashion and style destination.💕 〰️ www.fattifatty.com - vieni a scoprire tutta la nostra collezione

Un post condiviso da FattiFatty (@fatti_fatty) in data:

Psicologia del colore

Il nero non ha mai avuto un significato assoluto, anzi, potremmo tranquillamente dire che quest’ultimo varia nel tempo e con le culture. Talvolta abbinato alla positività, talvolta alla negatività. Spesso associato al mistero, all’oscurità e alle tenebre. Ancor più spesso colore simbolo di fascino, sensualità, autocontrollo e raffinatezza (non a caso molte volte il dress – code per eventi che vogliono trasmettere tali caratteristiche è nero).

Un po' di storia…

Il nero, sia come colore di tendenza che tinta per tessuti, viene valorizzato nel Medioevo. Prima per i tintori era impossibile ottenere un nero intenso e le materie prime che concorrevano alla creazione del colore erano difficili e costose da reperire. Così, i primi perfetti e intensi si ottennero in Italia e Germania con un boom nella moda del nero fra il 1360 e il 1380. Come ovvio che fosse i progressi dei tintori dell’epoca furono prontamente seguiti dall’aristocrazia e la robe noire diventò simbolo di buon gusto e status sociale.

Il colore nero nella moda

La moda attribuisce al nero un valore simbolico molto forte. Le dive più grandi lo hanno scelto come proprio stendardo emblematico di stile. Non un semplice modo di vestire, ma di essere e mostrarsi ai propri fan.

Quando troverò un colore più scuro del nero, lo indosserò. Ma fino a quel momento, io mi vestirò di nero!

COCO CHANEL

Il suo abitino minimal nero, la petite robe noire, è (e continua ad essere) un pezzo di storia non solo della moda, ma della nostra cultura.

Il valore di un vero passe-partout

Aiuta a dire basta ai rompicapi e al problema degli abbinamenti perché, diciamoci la verità, il problema del nero non è cosa abbinarci, ma cosa non abbinarci! Di fatto, il total black di qualsivoglia forma, tessuto o taglia si rivela essere un’arma vincente perché, con un po’ di fantasia, un abito nero semplice moltiplica i suoi usi e la sua resa. Ecco, qui sta il valore di un vero passe-partout.