TEMPO DI SALDI: GUIDA AGLI ACQUISTI CONSAPEVOLI, TRA FRENESIA E AMBIENTE

L’attesa stagione dei saldi invernali è iniziata, e attira milioni di persone alle porte dei negozi e sui siti di e-commerce. Un buon momento per scovare un affare inaspettato, o magari per aggiudicarsi un capo già adocchiato, ma a un prezzo più basso.

I saldi rappresentano anche un tempo frenetico, fatto di corsa allo sconto, shopping prolungato, desiderio di accaparrarsi per forza qualcosa. E non c’è nulla di male a godersi interi pomeriggi di shopping, ma è interessante fare una riflessione sul fast fashio: l’ambiente ha sempre bisogno di noi, e noi possiamo aiutarlo con dei facili comportamenti più consapevoli!

 

INDICE:

    1. Il fast fashion e il suo impatto sull’ambiente
    2. Consigli per gli acquisti… consapevoli
    3. L’acquisto consapevole con i fondamentali e il Mix&Match

 

1. Il fast fashion e il suo impatto sull’ambiente

Il fast fashion è quell’industria dell’abbigliamento che crea e immette sul mercato capi “alla moda” in maniera continua e velocissima. Hanno un costo basso, ma ispirandosi ai trend del momento, creano il falso bisogno di avere sempre un nuovo pezzo. Il produttore riduce la qualità per stare nei costi, invita il consumatore a comprarne molti giocando su prezzo, frenesia e impulso, e lo convince che tanto può buttarlo e prenderne subito un altro!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Guardian (@guardian)

È un ragionamento pericoloso per l’ambiente, viste le materie prime, l’acqua e le spedizioni che operano a ciclo infinito: per questo, oggi l’industria della moda è la seconda più inquinante al mondo. Nei momenti di saldi e offerte speciali si rischia di cadere in questa trappola, ma come molte FattiFatty Girls già sapranno, è sufficiente essere acquirenti consapevoli. E in più, acquistando con consapevolezza, le esperienze e i prodotti migliorano!

 

2. Consigli per gli acquisti… consapevoli

La prima riflessione è personale: ci servono davvero così tanti abiti, o alcuni ci attirano solo per il luccicore che hanno in vetrina? Potremmo elencare ciò di cui abbiamo bisogno prima di andare per negozi, o impostare un budget che ci sembra ragionevole, così da non eccedere.

Poi c’è l’argomento di qualità e durata dei capi. Un abito che costa un quarto, ma va cambiato quattro volte tanto, ha solo l’apparenza di essere conveniente. E se costa sempre così poco, potrebbe risultare scomodo o irritante. Meglio quel vestito che dura molto e ci dà sempre il giusto comfort!

Oltre alla qualità, dietro ogni capo c’è una lunga filiera produttiva, e abbiamo il dovere di capirne la sostenibilità, prima di tutto nei materiali utilizzati. Potremmo poi preferire abiti prodotti in un luogo vicino, perché la catena consuma meno e si sostiene l’artigianato locale; possiamo scegliere chi ha politiche green per l’imballaggio, magari con carta e cartone invece che plastica; possiamo informarci sui diritti dei lavoratori che stanno dietro a ogni azienda o produttore.

Supportare un’azienda green e sostenibile non aiuta solo l’ambiente, ma anche la corretta crescita del mercato. Una bella idea per le nostre curvy? La maglia in fibra di bamboo BIO, dalla comodissima vestibilità e con maniche a pipistrello, è traspirante e perfetta per stare a contatto con la pelle, oltre a rispettare il pianeta!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FattiFatty | Curvy Fashion (@fatti_fatty)

 

3. L’acquisto consapevole con i fondamentali e il Mix&Match

Un altro modo divertente per sostenere il buon fashion è avere la capacità di giocare. Ci sono capi super durevoli e super versatili – noi li definiamo “fondamentali” – che non passano mai di moda, specialmente per noi curvy: innanzitutto finiamo per affezionarci e amarli tantissimo, e poi sono perfetti per la filosofia del Mix&Match.

Mescolare, creare abbinamenti unici e personali, anche sorprendenti, partendo dal fondamentale: un esempio sono l’intramontabile blusa panna e l’elegantissima giacca nera, che potete incrociare anche in mille altre colorazioni! Nessun freno alla libertà di combinazione e alle fantasie più colorate e imprevedibili.

Gilet nero KING - Saldi invernali 2022 FattiFatty e moda sostenibile

E alcuni di questi capi vanno anch’essi in saldo! È il caso dell’iconico gilet KING ispirato al look di Freddie Mercury, con inserti in ecopelle e fodera regale, a meno della metà del prezzo originale; oppure della mantella biscotto in georgette con spilla e gioiello, super versatile perché indossabile in 3 modi diversi, sia nel freddo che nelle mezze stagioni.

Potete creare abbinamenti infiniti e magari trarre qualche idea dalle nostre proposte: per essere sicure di riceverle tutte, c’è la nostra newsletter gratuita!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FattiFatty | Curvy Fashion (@fatti_fatty)